Alberto
Rustichelli

Caricatura di Beppe Merighi
.: L'arte
.: Curriculum
.: Dove
.: Books

Curriculum di Alberto Rustichelli

Via Crucis CesenaNato a Carpi il 31 agosto 1945, dopo essersi diplomato, nel 1962, in decorazione murale, pittorica e plastica all’Istituto d’Arte “Venturi” di Modena, inizia la sua attività, interessandosi a molte tecniche artistiche. Infatti, oltre che alla pittura si è dedicato, e si dedica tuttora, alla scultura in legno, all’incisione, all’affresco e al graffito.

Pittore, scultore, vetratista e ritrattista, possiede una particolare predilezione per l’arte sacra e si è anche dedicato, dimostrando un particolare talento, al design d’arredamento e all’illustrazione ritrattistico-satirico-umoristica, palesando una certa qual vena di sottile ironia. Assieme all’amico Oscar Sacchi forma una coppia umoristica di notevole successo che, con graffianti testi ed esilaranti vignette satiriche, ha vinto due Palme d’Argento al Festival Internazionale Umoristico di Bordighera, Primi e Secondi premi a Città di Castello (PG) alla rassegna “Un amore di Tartufo”, nonché altri riconoscimenti sempre nel medesimo campo.

Crocifisso Ligneo - NoviPur allestendo mostre personali in varie città e partecipando a collettive, predilige tuttora le realizzazioni a diretto contatto col privato, essendo le sue opere spesso di grandi dimensioni e realizzate su supporti murari fissi oppure lignei, nonché graffiti ed affreschi. Esemplare rimane l’opera in grandi pannelli lignei amorfi, con soggetto storico-medievale, che hanno decorato le lunette di volta dell’ex ristorante “Al Castello” di Carpi e che tuttora persistono nei suddetti locali.

Notevoli sono lo studio e la realizzazione di una serie dì grandi vetrate policrome rappresentanti “Il Cammino della Salvezza” per la Chiesa parrocchiale della Madonna Incoronata a Padova.
Nel 1991 Rustichelli ha realizzato una serie di graffiti in scagliola sul tema “Miti del mare” che decorano le sale dell’Hotel “Castello di Rodi” edificato sull’isola greca omonima.
Ma quello che impressiona e lascia un persistente ricordo delle opere di Alberto Rustichelli, sono i suoi volti, sia maschili che femminili, tutti soffusi dei sentimenti che l’artista gli vuole imporre, passando dallo ieratico al satanico e dalla dolcezza muliebre allo sfacelo senile. I suoi personaggi, qualunque essi siano, mostrano sempre, volti espressivi, sia nel bene che nel dolore che nella mestizia, lasciando in colui che li guarda, una profonda impressione.

Dopo una importante mostra personale a Merano, patrocinata dalla Provincia di Bolzano, ha realizzato nel 2002 una imponente “Via Crucis” in formelle di terracotta smaltata per il Centro di Spiritualità Scout presso il Convento dei Frati Minori Cappuccini di Cesena (condotto sempre dal M.A.S.C.I.), meraviglioso habitat architettonico-naturale dove già erano collocate altre sue opere: un crocefisso ligneo a tutto tondo ricavato da un tronco di un antico ulivo ed una piccola statua bronzea del Santo Francesco, dal quale si sente continuamente ispirato.
Un interessante cenacolo in travertino ascolano è presente presso una casa privata ad Ascoli Piceno.
Sono inoltre presenti in ville private della Repubblica di San Marino diverse grandi opere in graffito su scagliola rappresentanti la storia e l’artigianato del luogo.

Natura morta con Cattedrale di CarpiTra le numerose esposizioni personali si ricordano quelle a Conegliano (TV), San Nicolò e Costalta di Comelico (BL), Merano (BZ), Novi di Modena, Mirandola (MO), all’Hotel Punta Nord di Torre Pedrera (RN), presso la Chiesa del Voto di Modena, a Mercato San Severino (SA), nel Palazzo del Podestà di Città di Castello (PG), presso Villa Poli di San Pietro di Cadore (BL) nel cui scalone d’onore ha successivamente realizzato due grandi pannelli. Hanno riscosso notevole successo di pubblico e critica le mostre presso la prestigiosa Galleria la Pigna a Roma, all’Ex Convento dei Gesuiti a Novellara etc. Nel 2014 torna ad esporre a Carpi nelle sale di Palazzo Foresti. Sulla scia della già citata “Via Crucis” presso i Cappuccini di Cesena ha realizzato una serie di suggestive formelle ispirate al “Cantico delle Creature”. Interessante e stravagante la scolpitura di tre grandi ceppi di abeti stanziali nel bosco di Senale (BZ - Alta Val di Non) con figure mitiche. Su commissione dell’Almo Collegio Capranica in Roma ha realizzato un apprezzato ritratto del Beato Luigi Novarese e un disegno della patrona Sant’Agnese. Tra le ultime realizzazioni un ritratto del Beato Odoardo Focherini venerata nella chiesa di S. Francesco a Carpi.

La costante collaborazione con il settimanale ‘Notizie’ della Diocesi di Carpi, con la rivista nazionale del MASCI ‘Strade Aperte’ e la partecipazione a diverse iniziative del prestigioso Coro Comelico (BL) mantengono viva la sua fama di vignettista e illustratore .
Sue realizzazioni in tutte le tecniche fanno parte di collezioni pubbliche e private in Italia ed all’estero.


Via N. Biondo 9 - 41012 Carpi (Mo) - +39.349.1038805 - alberto@rustichelli.com


P.IVA 00668820368 • Sito ospite di www.rustichelli.com • creato da Pietro Rustichelli